Come Trattare Gli Altri e Farseli Amici

  1. Il libro “Come trattare gli altri e farseli amici” di Dale Carnegie è un’opera che fornisce principi fondamentali per interagire con le persone e ottenere il massimo dalle relazioni.
  2. nella prima parte del podcast ci concentriamo su tre regole per trattare gli altri e sei tecniche per farsi benvolere.
  3. Le tre regole principali sono: non criticare, non condannare, non recriminare; essere prodighi di apprezzamenti onesti e sinceri; suscitare negli altri la propria volontà.
  4. Le sei tecniche per farsi benvolere includono: interessarsi sinceramente agli altri, sorridere, chiamare le persone per nome, incoraggiarle a parlare di sé stesse, parlare di ciò che interessa loro e far sentire gli altri importanti.
  5. Il libro di Carnegie fornisce le basi per comprendere le interazioni umane e imparare a trattare con successo le persone, ponendo le fondamenta per la crescita personale.

Scopri il libro dell’Episodio >

Trascrizione del podcast

Questo per me è un libro speciale, è stato l’inizio di tutta una serie di studi, letture e applicazioni delle soft skills che ancora oggi dopo 18 anni sono ancora qui a leggere e usare e imparare. Senza questo libri non avrei mai iniziato ad interessarmi a questo campo e non ne avrei tratto i benefici che ogni giorni mi da possedere e dominare certe tecniche, e per questa ragione penso che chiunque voglia provare ad assaggiarne il potere dovrebbe prendere in mano questo manoscritto e leggerlo con la massima attenzione.

Il viaggio di lettura

Stavo tornando da Gibilterra verso Milano ed è un viaggio parecchio lungo se affrontato in auto da soli, allora decisi di prendere un ferry andare a Tangerà e da lì in 3 giorni di nave si arriva a Genova, avevo con me il libro di Dale Carnegie “Come trattare gli altri e farseli amici”, e lo divorai, avidamente senza uscire dalla cabina per una giornata intera, il giorno dopo lo rilessi, era una specie di rivelazione. Per quello che non sono in grado di inserire questo libro in un’unica puntata e dovrò dividerla in due parti, ha dei contenuti che sono alla base di ogni interazione umana e vanno letti, studiati ma soprattutto provati.

L’importanza delle soft skills

Vedete la bellezza di imparare le soft skills che vediamo nel podcast è che potete usarle subito, appena finito il libro o il podcast uscite di casa e avete una palestra infinita dove allenarvi e sperimentare.

Un classico sempre attuale

Libro del 1937, ma di grande attualità, pensate che inizialmente la prima tiratura doveva essere di 50 copie, e 80 anni dopo va ancora a ruba e generazione dopo generazione viene scoperto come qualcosa di nuovo e estremamente interessante – il libro di Dale Carnegie “Come trattare gli altri e farseli amici” è un pilastro dell’evoluzione personale, se non avete mai letto libri di questo genere questo è il testo dal quale iniziare la vostra avventura.

La necessità di un manuale

Dale Carnegie aveva scoperto che mancava un libro che racchiudesse le più basiche soft skills che si possano maneggiare, e decise di colmare il vuoto con un manoscritto che insegna a come trattare le persone.

Principi fondamentali per le relazioni umane

In questa prima parte del podcast vedremo 6 principi che servono per farsi ben volere, settimana prossima andremo avanti con la seconda parte leggermente più specifica che parla di come convincere il prossimo a condividere le vostre opinioni. Tratta questo libro come un manuale sui meccanismi delle persone, se impari a toccare i giusti tasti le situazioni di tutti i giorni possono trasformarsi ed è strabiliante come già da subito se metti in pratica alcuni di questi principi otterrai dei cambi nelle reazioni delle persone che hai davanti.

Evitare le critiche

La gente non accetta critiche sul proprio modo di comportarsi, finisce per mettersi sulla difensiva e cercare giustificazioni. La critica quindi è qualcosa di inutile se vogliamo ottenere risultati dalle persone, perché ferisce l’orgoglio e fa sentire impotenti. Se criticate qualcuno non lo state correggendo né aiutando, solo ne suscitate il risentimento verso di voi.

Comprendere le emozioni

Le persone non sono creature governate dalla logica bensì dalle passioni, le emozioni, sono mosse dall’orgoglio e dalla vanità, dall’ego, sono impastate da pregiudizi. È semplice capire come trattarle, ma nessuno lo fa e queste due puntate e il libro in questione possono risolvere la questione.

Non criticare, non condannare, non recriminare

Invece di condannare l’operato della gente, cercate di capire perché fa quello che fa. Primo principio: non criticare, non condannare, non recriminare.

Soddisfare il bisogno di sentirsi importanti

Esiste un solo modo per ottenere da qualcuno quello che vogliamo, è fare in modo che quello che voglio è che anche voi lo vogliate. John Dewey, il filosofo americano, diceva che il bisogno più sentito della natura umana è il desiderio di essere importanti. Chi riesce a soddisfare questa esigenza nel prossimo avrà la gente in pugno.

Elogiare invece di criticare

Pensate se invece di deprimere una persona con critiche lo copriamo di lodi, se invece di scovare i difetti mettessimo in risalto i pregi. Come pensate che agisca la persona in questione? Sicuramente sarà incentivata a far le cose meglio, a continuare nella ricerca della lode e approvazione. È sempre più funzionale innalzare una persona coi suoi pregi piuttosto che sotterrarla coi suoi difetti.

Apprezzamento sincero

Una nota di chiarimento ovviamente, qui non si parla di lusinghe o adulazioni. La gente di buon senso si accorge subito se siete falsi. Stiamo parlando di reale apprezzamento, quindi un gesto sincero non falso, che poi è questa la differenza tra lusinga e apprezzamento. Apprezzare è utile, lusingare dannoso. Secondo principio: siate prodighi di apprezzamenti onesti e sinceri.

Parlate di ciò che interessa agli altri

Il miglior modo di influenzare una persona è parlare di quanto le interessa, invece di imporre, indurre qualcuno a fare qualcosa è più utile dimostrargli che quello che pensate che dovrebbe cambiare possa portare delle conseguenze al suo futuro.

Principio di Owen Young

Nel mio lavoro, la vendita, vedo tantissime persone che passano il tempo a tentare di vendere, di manipolare, che parlano e non ascoltano e non pensano al cliente, solo a loro stessi. Che modo imbecille di svolgere questo lavoro. Al cliente piace avere la sensazione di aver comprato, non quella che gli stiano vendendo.

Terzo principio

Fortunatamente per me, la concorrenza nel mio settore, nonostante sia pazzesca a livello di numero di aziende, ha così poche persone che usano questi concetti che a volte è come mettere un coltello nel burro. Basta così poco, presentarsi in modo educato, ascoltare, far parlare, mettere il cliente su un piedistallo e farlo stare bene. Ho fatto vendite bassamente stando zitto e facendo 3-4 domande e solo dedicandomi ad ascoltare attivamente. Terzo principio: suscitate negli altri la vostra stessa volontà.

Principi fondamentali per trattare la gente

Questi sono i tre principi fondamentali per trattare la gente. Ora vediamo 6 tecniche per farsi benvolere dalle persone immediatamente.

Interessatevi sinceramente agli altri

Prima tecnica: interessatevi sinceramente alle altre persone. Esempio: andate a una cena come invitati, conoscete magari una persona, il modo migliore per alzarvi dal tavolo a fine serata ed essere ricordato, benvoluto e apprezzato è passare la serata a interessarvi degli altri, chiedere delle loro passioni, ascoltarli, apprezzarli e annullare il vostro ego.

La parola più usata

Si fanno più amici in due mesi interessandosi agli altri che in due anni cercando di indurre gli altri a interessarsi a voi. Sapete qual è la parola più usata nelle conversazioni in tutto il mondo? Pensateci un attimo… la parola è IO. Date una testata al muro ogni volta che lo dite e in mezz’ora siete l’uomo elefante. Se volete che gli altri vi vogliano bene, vi apprezzino, se volete aiutare gli altri e allo stesso tempo voi stessi, ricordatevi questo principio: interessatevi sinceramente delle altre persone.

Sorridete

Seconda tecnica: sorridete. La gente che sorride tende a cavarsela meglio, vendere di più, insegnare meglio e crescere figli più felici. Il sorriso, come vi dicevo un paio di podcast fa nell’episodio sulla negoziazione, ha un impatto anche al telefono, cambia la voce e le frequenze. Un esercizio che ci consiglia Dale Carnegie è sorridere almeno un’ora al giorno per una settimana e analizzare i risultati dopo questo esperimento. Provate, un’ora almeno parlate col sorriso, sorridete alla gente e vedete cosa succede.

Controllare l’azione per controllare lo stato d’animo

L’azione sembra seguire lo stato d’animo, ma la verità è che vanno in contemporanea. Controllando l’azione si controlla lo stato d’animo. Immagina di essere di cattivo umore o per qualche ragione sei inquieto, turbato, soprappensiero. Inizia ad agire come se fossi felice, sorridi, controlla i pensieri. Ti assicuro che lo stato d’animo poi cambia. La felicità è uno stato emozionale che viene da dentro non da fuori, non dipende da quello che avete o quello che siete.

Proverbio cinese

Proverbio cinese: un uomo che non sa sorridere non dovrebbe mai aprire un negozio.

Ricordatevi i nomi

Principio 3: ricordatevi che per una persona il suo nome è il suono più importante e più dolce in qualsivoglia lingua. Ricordatevi i nomi, pronunciateli in modo corretto. La gente adora il dolce e melodico suono del proprio nome quando esce dalla bocca di un’altra persona. Chiamate la gente per il suo nome, ripetet

Impara

Leggi il libro

Una marcia in più per raggiungere i tuoi obiettivi.

Migliora

Parla con Davide.

Effettua il primo passo verso un cambiamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il percorso professionale

con Davide Mastrosimone

Per chiunque desideri acquisire o migliorare abilità specifiche come la vendita, l’uso del linguaggio del corpo, il parlare in pubblico, la gestione delle emozioni, o la creazione di strategie professionali, questo percorso è ideale. Si inizia con una seduta conoscitiva per creare un percorso personalizzato. Successivamente, si passa a quattro sedute pratiche con Davide, per un totale di cinque sedute. Questo approccio permette di tirare fuori il meglio di sé in ambito professionale.

Informazioni sul percorso
Cosa comprende
  • 5 sedute con Davide 
  • Il percorso dura massimo 2 mesi 
  • Una seduta dura 60 minuti
  • Il costo è di 750 euro netti

* Al costo va sommato il 4% di oneri INPS. Il percorso di coaching non è rimborsabile. 

Le tre sedute

con Davide Mastrosimone

Per chiunque stia attraversando un momento difficile e abbia bisogno di un confronto per decidere che strada percorrere o per capire i motivi di certe decisioni prese, questo percorso offre un aiuto concreto. Una singola seduta ha un tempo limitato e serve per conoscersi meglio. Con tre sedute, è possibile comprendere meglio la situazione, pianificare le azioni da intraprendere e iniziare a metterle in pratica. Questo percorso è pensato per offrire il supporto base necessario ed aiutarti a ritrovare la direzione.

Informazioni sul percorso
Cosa comprende
  • 3 sedute con Davide 
  • Il percorso dura massimo 2 mesi 
  • Una seduta dura 60 minuti
  • Il costo è di 280 euro netti

* Al costo va sommato il 4% di oneri INPS. Il percorso di coaching non è rimborsabile. 

I sette colpi di machete

con Davide Mastrosimone

Un percorso completo fatto di 9 sedute da un’ora, l’obiettivo è cambiare la tua identità, l’immagine che hai di te stesso, andare a sostituire alcuni ingranaggi con altri nuovi che ti permettano di riprendere il controllo della tua vita. Il percorso si compone di una seduta conoscitiva, 7 sedute pratiche che toccano 7 diversi strumenti da applicare subito con degli esercizi pratici dedicati alla tua attuale situazione,  infine un’ultima seduta per tirare le somme. Durante il percorso avrai una linea diretta con Davide via mail e due sedute di urgenza di 15 minuti quando necessarie. 

Informazioni sul percorso
Cosa comprende
  • 9 sedute con Davide 
  • Il percorso dura massimo 3 mesi 
  • Una seduta dura 60 minuti
  • Il costo è di 1.500 euro netti

* Al costo va sommato il 4% di oneri INPS. Il percorso di coaching non è rimborsabile.